Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti per inviare pubblicità in linea con le tue preferenze.

Se continui nella navigazione o clicchi su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie leggi l'informativa.

 

B I O M E C C A N I C A     A P P L I C A T A

 

001 001 001  001 
       
 001

           
COSE' LA BIOMECCANICA APPLICATA AL CICLISMO ?

 

Nell’ultimo decennio nel mondo del ciclismo si è sempre più affermata una figura di tecnico chiamata “biomeccanico” o, “bike fitter” per il mondo anglosassone.

Affermazioni come, “sono stato dal biomeccanico …”, “…dovresti fare una ‘biomeccanica’ ”, “il mio biomeccanico ha detto che …” sono sempre più diffuse; crediamo sia giusto fare un poco di chiarezza su cosa è la biomeccanica applicata al ciclismo e su chi è e cosa fa il “biomeccanico” nel ciclismo.


Il nostro intento è quello di far crescere una disciplina e di difendere i praticanti ciclisti da troppe improvvisazioni e a volte anche dalla disonestà intellettuale di molti pseudo tecnici biomeccanici.


Riteniamo giusto, quindi, sia per i ciclisti che intendono avvalersi di un servizio di biomeccanica e sia per coloro che intendono avvicinarsi a questa disciplina rendendola la propria attività, fare un po’ di chiarezza.


A questo scopo cercheremo di dare una risposta sintetica ma esaustiva a 5 domande:


Cos’è la biomeccanica e la biomeccanica applicata al ciclismo?
Chi è il biomeccanico del ciclismo?
Quali sono i servizi di biomeccanica per il ciclista o bike fitting?
Come riconoscere un tecnico e un centro di biomeccanica professionale per il ciclismo?
Quale ruolo svolge il biomeccanico e la biomeccanica a supporto della mia attività ciclistica?

 

BIOMECCANICA APPLICATA AL CICLISMO

Pertanto, la biomeccanica applicata al ciclismo è quella parte della disciplina scientifica biomeccanica applicata allo studio dell’interazione dell’uomo (ciclista) con il mezzo meccanico bicicletta.

Lo scopo della biomeccanica applicata al ciclismo è quello di migliorare l’interazione del ciclista con la bicicletta, con lo scopo di garantire il comfort della posizione (postura) e l’efficienza del gesto (pedalata).


La finalità pratica della biomeccanica applicata al ciclismo è quella di realizzare prodotti e servizi derivanti da ricerca scientifica, validi per il raggiungimento del comfort della posizione (postura) e dell’efficienza della sistema uomo-bicicletta (pedalata).


La biomeccanica applicata al ciclismo ha come soggetto il tecnico biomeccanico o bike fitter ovvero una persona, titolata o non titolata da un corso di laurea, che si occupa in modo professionale allo studio della biomeccanica e in particolare della biomeccanica applicata.

 001
   
001 001 
   
001 001
   
001 001
   
001 001